Mentre è probabile che ci si aspetti una qualche correzione dei prezzi a breve termine, gli analisti che hanno parlato con CoinDesk hanno detto che l’ultimo rally di bitcoin sarà più sostenibile a lungo termine rispetto al 2017, l’ultima volta che il prezzo di bitcoin ha raggiunto il massimo storico.

Una differenza rispetto all’ultima corsa dei tori? Il mercato attuale ha ottenuto il sostegno di una nuova ondata di investitori istituzionali con sede principalmente in Nord America.

„Si potrebbe guardare la tempistica del rally, che ha coinciso con il tipico orario di apertura del mercato statunitense“, ha detto John Todaro, direttore della ricerca istituzionale presso la società di analisi di criptovalute TradeBlock. Ha aggiunto che i volumi a LMAX Digital, che si rivolge principalmente ai trader istituzionali, sono anche più alti.

Il prezzo di Bitcoin ha superato il suo precedente massimo di tutti i tempi lunedì scorso, secondo il BPI di CoinDesk, stabilendo un nuovo record a 19.850,11 dollari.

„Durante le vacanze del Ringraziamento, le preoccupazioni normative, che sono state delineate dal CEO di Coinbase Brian Armstrong in una serie di tweet, hanno causato la correzione dell’asset, scendendo a circa $16.500 – in un periodo in cui un gran numero di investitori e trader istituzionali statunitensi non stavano operando attivamente“, ha detto Todaro. „Oggi, lunedì mattina, si è avuto un grande ritorno di trader istituzionali che hanno fatto un’offerta per l’asset, comprando il calo“.

Per essere sicuri, non tutti i dati per la più antica moneta criptata del mondo sono rialzisti per il breve termine. Secondo il fornitore di dati CryptoQuant, l’afflusso di Bitcoin negli scambi ha superato i flussi in uscita dopo il sell-off del Giorno del Ringraziamento.

Questa metrica a catena potrebbe indicare un trend ribassista a breve termine, riportando il bitcoin (BTC, +6,20%) a un livello di circa $16.000, ha detto Ki Yong Ju, amministratore delegato di CryptoQuant. Questo perché significa che i grandi acquirenti di bitcoin, o balene, sembrano essere attivi nelle borse, aggiungendo una maggiore pressione di vendita.

Tuttavia, l’attività è un altro segno che questo mercato non è più quello di tre anni fa. Dopo aver raggiunto il suo precedente record nel dicembre 2017, il prezzo del bitcoin è sceso rapidamente a 5.947,40 dollari in soli due mesi. All’epoca, il mercato attribuiva ampiamente il rally del bitcoin ad un aumento degli investitori attivi al dettaglio.

Chi sta acquistando

Fino a poco tempo fa, il termine „investitori istituzionali“ nel mondo dei crittografi significava un assortimento di imprese di crittografia, minatori di bitcoin e primi investitori. La composizione dei partecipanti al mercato è gradualmente cambiata quest’anno per includere un nuovo gruppo considerato investitori istituzionali dal mondo finanziario tradizionale, secondo Denis Vinokourov, responsabile della ricerca del digital asset prime broker Bequant.

I continui afflussi di capitali nel Grayscale Bitcoin Trust e in altri emittenti di prodotti scambiati in borsa (ETP), tra cui 21Shares e CoinShares, sono la prova che le istituzioni dei mercati finanziari tradizionali stanno versando denaro in bitcoin, ha detto Vinokourov.